News

CORTINA 2021, MONDIALI DI SCI ALPINO: LE FRECCE TRICOLORI STENDONO IL TRICOLORE SULLE DOLOMITI

​Le Frecce Tricolori hanno steso il Tricolore più lungo del mondo sopra i cieli di Cortina: oggi, domenica 14 febbraio, in occasione di una delle gare più iconiche dei Campionati del Mondo di sci alpino Cortina 2021, i velivoli MB339PAN della Pattuglia Acrobatica Nazionale hanno steso sul traguardo della discesa libera il verde, il bianco e il rosso della Bandiera italiana prima della partenza della gara maschile intorno alle ore 10:00.

In uno scenario mozzafiato, tra le maestose vette dolomitiche, patrimonio dell’UNESCO, le Frecce Tricolori hanno effettuato il primo sorvolo del 2021, preludio di una stagione acrobatica che rappresenterà ancora una volta la capacità di fare squadra degli uomini e delle donne dell’Aeronautica Militare, con l’obiettivo di portare un messaggio di speranza, solidarietà, ripresa economica e sociale.

Preparazionevelocitàtecnologia e spirito di squadra sono solo alcuni degli elementi che accomunano gli atleti dello sci alpino ed il personale delle Frecce Tricolori, e più in generale dell’Aeronautica Militare.

Le Frecce Tricolori sono tornate dopo 40 anni sui cieli di Cortina d’Ampezzo: era il 7 gennaio del 1981 quando la Pattuglia Acrobatica Nazionale stendeva i fumi tricolori in occasione dell’apertura dei Mondiali di Bob ospitati proprio dalla Regina delle Dolomiti.

Il 2021 per le Frecce Tricolori rappresenta un anno particolare: il 1° marzo, infatti, la PAN compirà 60 anni della propria costituzione. Il sorvolo di oggi ha rappresentato il primo appuntamento di un percorso di avvicinamento a questo importante anniversario.

 

Fonte: Aeronautica Militare

Altre news

19 LUGLIO 1992

Un’altra strage di mafia insanguina la terra sicula. Di nuovo un magistrato, simbolo della lotta alla mafia, che viene barbaramente ucciso davanti all’abitazione della madre,

Continua

POLIZIAMODERNA giugno 2022

Esserci sempre e vicini alla gente Ventuno tappe serrate partendo dal profondo Sud fino ad arrivare al profondo Nord.Migliaia di chilometri macinati sotto sole e

Continua